app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file
News

Maestro Piastrellista Assoposa: il secondo corso di certificazione è partito!

AssoposaOggi inizia il secondo corso di formazione per Posatori promosso da Assoposa per l’ottenimento della qualifica di Maestro Piastrellista.

Dopo il successo della prima edizione di Reggio Emilia, il corso sbarca ora a Lecco presso l’ESPE (Ente Unico Paritetico per la Formazione e la Sicurezza O.P.P. Edilizia della Provincia di Lecco) in Via Achille Grandi n.15sede-espe

Anche per questa edizione FILA ha dato la propria disponibilità per la docenza della sessione dedicata alle “Tecniche di finitura e manutenzione delle superfici ceramiche”: una lezione sui migliori sistemi di protezione e manutenzione per gres porcellanato e ceramica con le soluzioni FILA che sarà tenuta da Nicola Brunello, responsabile dell’Assistenza Tecnica e la Formazione in FILA.

Un percorso impegnativo e approfondito, che porterà i 16 under 35 partecipanti (ben 50 le richieste giunte in pochi giorni prima dell’inizio del corso) ad acqusire competenze specifiche grazie a 720 ore (di cui 240 di stage) distribuite su 5 giornate a settimana, 8 ore al giorno.

Calendario del corso

maestri-pistrellistiIl corso si svolgerà in 5 giornate con il seguente calendario:

  • venerdì 9 maggio (lezione teorica) – 8.30-17.30
  • sabato 10 maggio (lezione teorica) – 8.30-15.30
  • giovedì 15 maggio (lezione pratica) – 8.30-17.30
  • venerdì 16 maggio (lezione pratica) – 8.30-17.30
  • sabato 17 maggio (esame finale, parte teorica e parte pratica) – 8.30-17.30

Il corso è come sempre riservato agli associati Assoposa e a chi supererà l’esame finale verrà assegnata la qualifica di Piastrellista o, per chè eccellerà nei risultati, di Maestro Piastrellista.

Contenuti del corso

Il principale obiettivo del corso è di far comprendere ai futuri professionisti del settore che la qualità di una piastrellatura ceramica dipende da regolarità, durabilità, manutenibilità, sicurezza e sostenibilità, ma soprattutto trasmettere l’importanza del contributo simultaneo di tutte le funzioni coinvolte in ogni fase della progettazione, dell’instilazzione, dell’utilizzo e della manutenzione della piastrellatura.

posa-piastrella-maestro-piastrellista

Ecco in particolare gli argomenti del corso:

  • La normativa tecnica della posa ceramica (normative di prodotto e norma tecnica UNI – Introduzione, le piastrelle di ceramica, gli adesivi, i materiali per fughe, i giunti, punti singolari)
  • Il progetto di posa (la progettazione, i dati di progetto: il supporto delle piastrellature, l’ambiente di destinazione, il disegno di posa. Le parti e le funzioni coinvolte nella posa. Lettura operativa del disegno di posa)
  • Giunti, profili e pannelli – innovazione tecnologica per la posa (panoramica tecnica su profili, giunti, pannelli. Posa con preformati.  Tecniche di posa con sistemi impermeabilizzante)
  • Supporti e sottofondi (verifiche e trattamenti per adeguamenti alla conformià tenica)
  • Adesivi e malte (posa con adesivi a doppia spalmatura)
  • Realizzazione posa (posa, organizzazione del cantiere di posa, esecuzione della posa, la consegna della piastrellatura finita)
  • Qualità di posa (i difetti delle piastrellature: identificazione e prevenzione, difetti di regolarità, difetti di durabilità, difetti di conformità)
  • Tecnologie e attrezzature della posa (tecniche di posa con distanziatori livellanti, evoluzione tecnologica delle attrezzature per la posa, il taglio e la foratura del materiale ceramico)

esame-maestro-piastrellista

Vuoi trovare il corso di formazione più adatto a te? Visita il sito FILAACADEMY

Tags: assoposacorsi di formazionemaestro piastrellistaposatori

7 risposte a “Maestro Piastrellista Assoposa: il secondo corso di certificazione è partito!”

  1. Secondo voi e’ giusto che alla presidenza e nel consiglio direttivo di una associazione che certifica una professione vi siano coloro che sono i primi committenti dei piastrellisti stessi?
    Difatti come si evince dal loro sito si sono iscritti a questi corsi prevalentemente i piastrellisti collegati ai suddetti rivenditori.
    Classici politicanti all’italiana che cercano di trarre profitto personale spacciandolo per qualcosa di utile
    per la collettivita.

    1. Buongiorno Giorgio,
      abbiamo già avuto modo in precedenza di rispondere alla sua critica qui: http://www.filasolutionsblog.com/2013/10/09/fila-socio-fondatore-e-partner-tecnico-di-assoposa/.
      Ciascuno è libero di esprimere il proprio punto di vista e non pretendiamo di farle cambiare idea, ciononostante vorremmo sottolineare che criticare senza aprirsi ad un confronto diretto non è altrettanto “utile per la collettività”. E’ facile (e spesso anche comodo) vedere il lato negativo delle cose, molto più difficile è dare invece fiducia a quelle idee e progetti che cercano di cambiare lo stato in essere e migliorarlo. Noi siamo convinti che la nascita di Assoposa sia dovuta alla volontà di promuovere la crescita professionale, lo scambio di esperienze e la formazione continua dei Posatori italiani per dare il giusto riconoscimento a questa professione. La invitiamo nuovamente a partecipare a qualche consiglio direttivo, per rendersi conto di persona della trasparenza dell’associazione e dei fini che la muovono.
      Qualora avesse delle domande da porre, può scrivere o contattare direttamente l’associazione ASSOPOSA che sarà sicuramente disponibile a qualsiasi chiarimento.

      1. La ringrazio per la sua risposta e mi scuso per non averle risposto prima.
        Premesso il fatto che esista un’ associazione dei posatori piastrellisti è cosa sacrosanta e indispensabile visto che in Italia qualsiasi persona alzandosi la mattina si puo’ improvvisare per piastrellista anche non avendo alcuna qualifica o formazione adeguata, questo a scapito dell’utente finale, delle rivendite e dei colleghi stessi che invece hanno veramente passione nella professione, diversi decenni di esperienza, frequentazione di corsi professionali di aggiornamento ai nuovi prodotti e tecniche, frequentazione delle varie fiere del settore da decenni, conoscenza delle normative, capacita’ e apertura mentale in grado di risolvere qualsiasi problematica che si presenti(cosa che nessuno ti puo’ insegnare).
        E’ anche vero che i piastrellisti capaci sono delle” teste matte”difficili da gestire e soprattutto da inquadrare in una categoria. visto che non c’e coerenza ( nelle tempistiche promesse, nei prezzi pattuiti, ecc.) e la buona volonta’ di chi da decenni si spende gratuitamente per farlo ( vedi Sig. Squinzi, Sig. Manfredini, ecc.) e’ solo da elogiare.
        Secondo me, invece, é profondamente sbagliato che l’attuale presidente di assoposa e altri soggetti fondatori utilizzino queste motivazioni a fini personali (ad esenpio provate a visionare i nomi di quali rivendite e quali posatori sono iscritti ad assoposa in provincia di Lecco e visionate i nomi degli organi direttivi
        Adesso il presidente vuole certificare anche le rivendite. Ma secendo voi e’ giusto che dei soggetti riconducibili al presidente di assoposa certifichino delle rivendite limitrofi e concorrenti alle rivendite del presidente stesso che hanno gli stessi clienti. stessi fornitori. Se veramente ci vuole essere trasparenza nella direzione di una associazione di posatori, secondo me, ci devono essere dei posatori e non dei rivenditori. Sono dispostissimo a qualsiasi confronto in merito, ma per esprimere una mia opinione in un consiglio direttivo di assoposa non mi iscrivo ad una associazione che NON riconosco.

        1. Buongiorno Giorgio,
          Le ricordiamo che questo blog istituzionale di FILA non è lo spazio idoneo per la discussione di questi argomenti, la invitiamo nuovamente a scrivere o contattare direttamente l’associazione ASSOPOSA che sarà sicuramente disponibile a qualsiasi chiarimento. Se lo desidera, possiamo inoltrare direttamente noi le sue richieste all’associazione che poi avrà cura di risponderle.
          Saluti

          1. Salve. Sono interessato a partecipare al corso di posatore piastrellista e vorrei sapere l’informazione per il costo è come faccio ad effettuare l’iscrizione. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *