app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file
Realizzazioni

Pulire e proteggere il cotto da macchie di vino e olio – il caso della Cantina Ronco Calino

Se il pavimento in cotto della tua taverna presenta macchie di vino o di olio, magari risultato di qualche festa fra amici, leggendo qui di seguito troverai la descrizione di un intervento di pulizia e trattamento antimacchia e antisporco sulla pavimentazione in cotto della Cantina Agricola Ronco Calino in Franciacorta realizzato qualche mese fa e capirai che anche lo sporco insidioso come quello di olio e vino hanno vita breve con i prodotti FILA.

ronco-calino-dopo1

La storia

Immersa nella straordinaria terra di Franciacorta, la Cantina Agricola Ronco Calino si compone di una cantina sovrastata da un belvedere sulle delicate colline circostanti e spazi per esposizioni ed eventi. Per festeggiare i 20 anni della tenuta, nell’aprile del 2016, i proprietari hanno deciso di eseguire un intervento di ripristino delle superfici.

Le ragioni dell’intervento

15 anni di incessante attività avevano reso la pavimentazione in tavelle di cotto fatte a mano, spenta  e macchiata: trovare rimedio al problema con un intervento non solo di pulizia ma anche di prevenzione, costituiva un’urgenza sia di carattere estetico sia legata alla salubrità degli ambienti.

FILA ha fornito la soluzione ottimale grazie ad un trattamento di pulizia a fondo unito ad azioni specifiche antimacchia e antisporco: “Il trattamento di pulizia e di protezione ad effetto naturale” ha commentato Giandomenico Cattuzzo, Techical Supervisor FILA “ha ripristinato una superficie che sembrava compromessa e le ha ridato splendore”.

ronco-calino-prima       ronco-calino-dopo

L’intervento

 

groupage

L’intera superficie  in cotto (500mq) è stata pulita a fondo con FILAPS87 (diluito 1:3) che ne ha rimosso completamente lo sporco. Ambienti come questi si sa, adibiti alla vinificazione e alla degustazione, sono soggetti al formarsi di macchie più ostinate come quelle causate da vino e da sostanze oleose: resistenti al primo lavaggio, le macchie sono state trattate con FILASR95 (macchie di vino) e FILANOSPOT (macchie di unto).

ronco-calino-trattamento

Per evitare il ripresentarsi del problema, sulla superficie è stato effettuato un trattamento antimacchia e antisporco ad effetto naturale: prima il trattamento antimacchia su superficie asciutta e pulita con FILAW68, steso in modo regolare impregnando bene anche le fughe, poi il protettivo FILAJET. Il trattamento si è concluso con la finitura a cera FILAMATT per restituire al cotto il suo aspetto naturale.

 ronco-calino3

 ronco-calino2

 

Tags: Cantina Ronco CalinoCome Pulire i Pavimenti in Cottocome pulire il cottoCome Pulire il Pavimento in Cottocotto macchiatoFilajetFILAMATTFILANOSPOTFILAPS87FILASR95FILAW68pavimento in cottoTogliere Macchie dal CottoTrattamento Cotto

3 risposte a “Pulire e proteggere il cotto da macchie di vino e olio – il caso della Cantina Ronco Calino”

    1. Potrebbe gentilmente indicarci:

      1) di che pavimentazione si tratta (qual’è il materiale)

      2) se deve fare una manutenzione e/o protezione

      Attendiamo Suo gentile riscontro per poterLa consigliare al meglio.

    2. Nel Suo caso consigliamo:

      1) una iniziale PULIZIA STRAORDINARIA con:

      a. un iniziale lavaggio a base alcalina con il FILAPS87, detergente sgrassante, diluito in proporzione 1:10 (1/2 litro di prodotto in 5 litri d’acqua)

      Applicazione:

      1) Diluire FILAPS87 in acqua (1:10) e applicare sulla superficie pochi metri per volta..

      2) Lasciare agire per 4-5 minuti.

      3) Intervenire poi con spazzolone senza straccio sotto.

      4) Raccogliere i residui del lavaggio con aspiraliquidi o stracci/carta assorbente.

      5) Effettuare un abbondante risciacquo finale.

      b) nel caso in cui vi fossero degli aloni residui consigliamo di completare la pulizia con un successivo lavaggio con DETERDEK, detergente disincrostante acido, diluito in proporzione 1:5 o 1:10 (1 litro di prodotto in 5 o 10 litri d’acqua).

      1) Diluire DETERDEK in acqua (1:5-1:10) e stendere la soluzione pochi metri quadrati per volta.

      2) Lasciare agire per 2-3 minuti.

      3) Intervenire poi con spazzolone, con setole di saggina o di plastica, senza straccio sotto.

      4) Raccogliere i residui del lavaggio con aspiraliquidi o stracci/carta assorbente.

      5) Effettuare un abbondante risciacquo finale.

      2) PROTEZIONE ANTIMACCHIA + FINITURA
      Come protettivi idro-oleorepellenti possiamo consigliare il FILAW68 (a base acqua) o il FILAFOB (a base solvente) entrambi con effetto naturale
      Applicazione FILAW68
      Su superficie asciutta e pulita stendere con pennello o vello una mano di FILAW68, in modo regolare, impregnando bene anche le fughe.
      Applicazione FILAFOB
      stendere FILAFOB puro con pennellessa impregnando bene anche le fughe. Attendere 24 ore prima di trafficare il pavimento.

      3) Per la PULIZIA ORDINARIA
      Una volta pulito e trattato, sarà possibile eseguire l’ordinaria manutenzione sul pavimento con il detergente neutro senza residuo FILACLEANER (diluito 1:200, anche senza risciacquo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *