Nuova Rubrica “Quale materiale ho in casa?” #2 Marmo e Pietre Calcaree

Riprendiamo la rubrica del blog FILA dedicata alla scoperta delle superfici. Attraverso delle domande e risposte semplici vi aiuteremo a fugare ogni eventuale dubbio in merito alla natura del materiale che avete installato a casa vostra. In questa seconda puntata della rubrica “Quale materiale ho in casa?” si parlerà di marmo e pietre calcaree. Siete pronti? Partiamo!

In quali aree della casa troviamo installati marmo e pietre calcaree?

Le pietre naturali calcaree vengono installate sia in interno che in esterno, a pavimento, a rivestimento o come top cucina. Molto spesso le si vede anche come soglia o davanzali. Il marmo e le pietre calcaree sono infatti molto apprezzate per le loro qualità estetiche e versatilità.

Come appare un pavimento realizzato in marmo o in pietra calcarea?

Un pavimento in marmo o in pietra calcarea si presenta, solitamente, con piastrelle di dimensioni varie: possono misurare pochi centimetri (nel caso di mosaici) o addirittura un metro. Grazie a queste personalizzazioni è possibile creare combinazioni di grande effetto visivo. Il marmo, inoltre, possiede colori e finiture molto varie. Giocando sulla finitura è infatti possibile ottenere superfici o molto lucide, lisce od opache. La finitura può anche essere bocciardata (chiamata anche martellinata) contraddistinta da un effetto rustico che enfatizza la grana del materiale. Questo tipo di lavorazione è molto apprezzata per le installazioni all’esterno perché rende il materiale antiscivolo e resistente agli agenti esterni.
Un’altra finitura in cui è possibile trovare il marmo è con una finitura piombata, una tecnica che prevede l’uso di dischi che levigando la superficie, la rendendo molto lucida e piacevole a vedersi.

In quali colori è disponibile il materiale?

Il marmo è disponibile in diversi colori e combinazioni. Può essere bianco, bianco con venature nere, nero, rosso, rosa…c’è solo l’imbarazzo della scelta! Una delle peculiarità del marmo sta nel fatto che nessun pezzo è uguale ad un altro. Come tutte le altre pietre naturali anche i marmi sono unici e irripetibili.
Per quanto riguarda, invece, le pietre calcaree (o limestone), queste sono generalmente di colorazioni beige, sabbia oppure tendenti al marrone. Le finiture possono essere sia lisce che opache.

I pavimenti in marmo e pietre calcaree hanno le fughe?

Solitamente si; sia che siano posati a pavimento che a parete, le piastrelle di marmo e pietre calcaree presentano delle fughe.

Come risulta al tatto?

Ogni pietra al tatto appare “viva.” Cosa vogliamo dire con questa espressione? Che ogni materiale naturale possiede delle peculiarità percepibili anche attraverso il tatto. Ecco, quindi, che il marmo apparirà compatto, freddo e resistente. Le limestone saranno invece più calde e morbide, contraddistinte da una consistenza che potremmo definire quasi farinosa.

Il trucco dell’esperto

Siamo arrivati alla prova del nove: come facciamo ad essere sicuri di avere del marmo o delle pietre calcaree installate a casa nostra? L’elemento che accumuna entrambe è la loro bagnabilità e la loro sensibilità agli acidi. Di seguito vi indicheremo due test che solitamente vengono effettato nei laboratori in caso di dubbi.
Il primo test è molto semplice da fare e lo consigliamo a tutti: basta infatti versare un po’ di acqua sul pavimento. Se questa, a distanza di 10 15 minuti, scurisce la superficie o scompare, vuol dire che il materiale è assorbente. Con estrema probabilità si tratterà di un marmo o di una pietra calcarea.
Un altro test che solitamente viene svolto in laboratorio è quello relativo alla resistenza agli acidi. Il test si svolge applicando una gocciolina di acido (va bene anche il succo di limone) sulla superficie. L’acido causerà una reazione che renderà il liquido da trasparente a bianco. Una volta tolto l’acido, la superficie apparirà più opaca e ruvida al tatto.

Nota bene: Il test va effettuato solo in una zona piccola e nascosta. Gli acidi, infatti, rovinano irreparabilmente la superficie. Il test, quindi, va svolto o su di una piastrella spaia o su un angolo che sappiamo sarà coperto da un elemento di arredo o che quindi non sarà in vista. È importantissimo ricordarsi ciò. Il test, solitamente, da un risultato già dopo pochi secondi. In caso di dubbi, prima di effettuare la prova, scrivici! Saremo felicissimi di aiutarti a scoprire che materiale hai installato in casa.

Ora che siete sicuri di avere del marmo o delle pietre calcaree installate a casa non vi rimane che leggere qualche utile consiglio sulla pulizia e manutenzione.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato su tutte le novità FILA

Articoli più letti

Commenti

Commenta l'articolo

    Letta l'informativa sul trattamento dei dati:
    • alle attività di marketing

    • alle attività di profilazione

    Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.

    Articoli correlati

    Precedente
    Successivo

    Fila Industria Chimica Spa

    Cap. Sociale: 500.000 €

    Sede legale: Via Garibaldi, 58 – 35018 San Martino di Lupari (PD) – Italy
    Sede amministrativa: Via Garibaldi, 58 – 35018 San Martino di Lupari (PD) – Italy
    Rea: PD-45734
    Codice Fiscale: 00229240288
    Partita IVA: 00229240288 – SDI: MZO2A0U

    N.Reg.Impr.: Iscrizione registro imprese PD 45734