app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file
Come fare

Come ripristinare il trattamento a cera sul pavimento in cotto

taverna-cottoQualche giorno fa un amico mi ha chiesto un consiglio su come ripristinare il pavimento in cotto della sua taverna. Aveva da poco effettuato dei lavori di ristrutturazione, togliendo un vecchio caminetto, e non sapeva come fare per eliminare la differenza di tonalità tra la parte di superficie ora scoperta ed il resto del pavimento. Voglio condividere con voi quanto gli ho consigliato di fare.

Prima di tutto è importante capire se il pavimento in cotto è trattato e, se si, con quale tipo di cera: liquida o in pasta? Se la superficie è cerata, infatti, occorre effettuare un buon lavaggio decerante e sgrassante su tutto il pavimento, anche nella zona dov’è stato rimosso il caminetto, così da uniformare la superficie.Se il pavimento è trattato con una cera in pasta, il prodotto giusto da utilizzare è FILASOLV, un solvente decerante specifico per rimuovere i trattamenti tradizionali di cere al solvente dai pavimenti in cotto, marmo e legno. Il prodotto è utile anche per uniformare i pavimenti che, a causa di una scorretta o eccessiva applicazione di cere in pasta, presentano opacità o striature.

Basta impregnare per bene uno straccio di FILASOLV e pulire la superficie avendo cura di non ridistribuire i residui di cera. Nei casi più tenaci versare FILASOLV direttamente sulla superficie, distribuirlo e lasciarlo agire per qualche minuto e intervenire energicamente con uno spazzolone (o monospazzola). E’ importante intervenire sempre su piccole zone e raccogliere poi lo sporco disciolto con uno straccio.

Nel caso, invece, di trattamento con cera liquida, il decerante da utilizzare è FILAPS87, detergente sgrassante smacchiatore per cotto, gres porcellanato, marmo, pietre non lucidate e cemento.

Diluire un litro di FILAPS87 in 5 litri d’acqua, stendere e lasciare agire per 10 minuti. Intervenire poi con uno spazzolone o monospazzola. Raccogliere poi il liquido con uno straccio o aspiraliquidi, infine risciaquare bene la superficie.

A questo punto, dopo aver ben decerato il pavimento, è possibile ripristinare il trattamento protettivo applicando una cera. Ancora una volta, la scelta può essere effettuata tra una cera liquida o in pasta.

Per il trattamento con cera liquida, applicare prima di tutto una mano di FILAJET, un protettivo antisporco per cotto, pietra naturale, gres porcellanato, ceramica smaltata che crea una pellicola protettiva contro l’usura del passaggio e l’accumulo delloNATURWAX-003 sporco. Completare quindi il trattamento con una cera liquida a scelta in base all’effetto desiderato: FILAMATT effetto naturale, FILASATIN effetto satinato, FILACLASSIC o FILALONG LIFE effetto lucido.

Per il trattamento con cera in pasta, applicare FILANATURWAX pura utilizzando una normale spugna da bagno sintetica, oppure pennellessa e straccio. Una volta asciutta, lucidare con straccio di lana o lucidatrice. Completare quindi il trattamento con una cera liquida a scelta tra quelle sopra indicate: FILAMATT, FILASATIN, FILACLASSIC o FILALONG LIFE.

 

Tags: cera in pastacera liquidadecerareFILACLASSICFILALONG LIFEFILAMATTFILANATURWAXFILAPS87FILASATINFILASOLVpavimento in cottoprotezionepuliziaripristinotrattamentoTrattamento Superfici

45 risposte a “Come ripristinare il trattamento a cera sul pavimento in cotto”

  1. Ho una ampia pavimentazione in cotto risalente agli anni ’80 trattato in origine con prodotti Fila (cera liquida e in pasta colorata). Negli ultimi anni, per proteggere il cotto da macchie e renderlo più brillante, l’ho periodicamente trattato con una cera per cotto (Livax), che però nel tempo ha creato uno strato scuro e facilmente graffiabile. A seguito di spostamenti di mobilio il pavimento presentava colorazione “a zone” e inoltre molto rovinato da macchie, graffi ecc… Ho dovuto quindi procedere alla rimozione di tutti i trattamenti. Seguendo i consigli del sito Fila, ho utilizzato Fila PS87Pro, usato puro. Pur lasciandolo agire 10-15 min, servono però molti cicli completi (distribuzione PS87, spazzolamento, rimozione, lavaggio, il tutto per almeno 3 volte) per rimuovere le cere precedenti, molto tenaci. Ho provato anche il Filasolv, ma fa ancora meno del PS87. Ho molti mq, chiedo se non c’è un prodotto più efficace.
    Al termine della rimozione cera e pulizia, rifarò il trattamento. Che prodotti mi consigliate? Ho acquistato in precedenza (senza poi usarlo) la cera in pasta Filanaturalwax: che differenza c’è tra questa e la cera liquida Matt?
    Grazie per l’attenzione

    1. Buongiorno Anna R., la nostra assistenza tecnica si è messa in contatto con te via mail per aiutarti a trovare il miglior trattamento.
      Saluti
      Jennifer

    Commenta

    Letta l'informativa sul trattamento dei dati:
    • alle attività di marketing

    • alle attività di profilazione

    Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.