app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file
Come fare

Come effettuare un lavaggio dopo posa coi prodotti FILA

Il lavaggio dopo posa dei pavimenti è una fase di fondamentale importanza per tutti gli interventi successivi e per la manutenzione. Un accurato lavaggio iniziale facilita il successivo trattamento e manutenzione.

Con il lavaggio dopo posa si rimuovono i residui di stucchi, cemento, calce ecc… Una pulizia male effettuata, o addirittura non fatta, è spesso causa di aloni o del cosiddetto “effetto assorbenza” che impedisce di mantenere pulito il pavimento nonostante una buona pulizia quotidiana.

Ed è davvero un peccato, dopo tutto il tempo, l’impegno, la cura (e i soldi!) spesi nella scelta del nostro materiale preferito.

Nella gamma FILA si trova il prodotto ideale per il lavaggio dopo posa di qualsiasi materiale.

Vediamo quindi come effettuare un accurata pulizia di fine cantiere.

 

Il lavaggio dopo posa di pavimenti in gres porcellanato, ceramica, COTTO o pietre resistenti agli acidi

Se abbiamo una pavimentazione in cotto, ceramica, gres porcellanato o pietre non lucide resistenti agli acidi, dobbiamo affidarci a DETERDEK, detergente che rimuove le incrostazioni del dopo posa e lo sporco da cantiere senza aggredire né rovinare le fughe. Essendo un detergente acido tamponato che non contiene il tradizionale acido muriatico non sviluppa fumi nocivi per l’operatore e per l’ambiente e non rovina profili e altri elementi in metallo presenti.

Istruzioni d’uso per il lavaggio dopo posa con DETERDEK:

    1. Bagnare preventivamente con acqua la superficie.
    2. Diluire DETERDEK in acqua con una diluizione 1:5-1:10 (1 litro di prodotto in 5 o 10 di acqua calda o tiepida).
    3. Stendere la soluzione sulla superficie, pochi metri quadrati per volta.
    4. Lasciare agire per 2-3 minuti.
    5. Lavorare la superficie con uno spazzolone con setole di saggina o di plastica, senza straccio sotto o mettendo sotto una spugna leggermente abrasiva, tipo Scotch Brite (bianca per pavimenti lucidi, verde per pavimenti opachi e/o strutturati), o, se possibile, con una monospazzola con opportuno pad (bianco per pavimenti lucidi, verde per pavimenti opachi e/o strutturati).
    6. Raccogliere i residui del lavaggio con aspiraliquidi o stracci o carta assorbente tipo Scottex bianco.
    7. Risciacquare infine abbondantemente con acqua pulita.

 

 

Lavaggio dopo posa di marmo, pietra e superfici sensibili

Se invece dobbiamo trattare un marmo, granito, travertino, pietre naturali lucide o altre superfici delicate come resine, agglomerati lucidi, gres porcellanato sensibile agli agenti chimici, ceramica cracklè… il prodotto ideale è FILACLEANER, detergente neutro universale.

Istruzioni d’uso per il lavaggio dopo posa con FILACLEANER:

  1. Diluire FILACLEANER 1:30 (100 ml in 3 litri d’acqua) e stenderlo sul pavimento.
  2. Stendere la soluzione sulla superficie, pochi metri quadrati per volta.
  3. Lasciare agire per 5 minuti.
  4. Lavorare la superficie con uno spazzolone con setole di saggina o di plastica mettendo sotto una spugna leggermente abrasiva, tipo Scotch Brite, o, se possibile, con una monospazzola con opportuno pad bianco. 
  5. Raccogliere i residui del lavaggio con aspiraliquidi o stracci o carta assorbente da cucina tipo Scottex bianco.
  6. Risciacquare infine abbondantemente con acqua pulita.

 

Lavaggio dopo posa di cemento, cementine e pietre non resistenti agli acidi (marmi o pietre calcaree o pietre ricostruite non lucidi)

In caso di superfici non lucide in cemento, pietre ricostruite, cementine o marmette in cemento, servirà un detergente alcalino come FILAPS87eccellente anche per il lavaggio di base su pietre non resistenti agli acidi con finitura non lucida.

Istruzioni d’uso per il lavaggio dopo posa con FILAPS87:

  1. Diluire FILAPS87 in acqua con una diluizione 1:5 (1 litro di prodotto in 5 di acqua calda o tiepida).
  2. Stendere la soluzione sulla superficie, pochi metri quadrati per volta.
  3. Lasciare agire per 4-5 minuti.
  4. Lavorare la superficie con uno spazzolone con setole di saggina o di plastica, senza straccio sotto o mettendo sotto una spugna leggermente abrasiva, tipo Scotch Brite (bianca per pavimenti lucidi, verde per pavimenti opachi e/o strutturati), o, se possibile, con una monospazzola con opportuno pad (bianco per pavimenti lucidi, verde per pavimenti opachi e/o strutturati).
  5. Raccogliere i residui del lavaggio con aspiraliquidi o stracci o carta assorbente tipo Scottex bianco.
  6. Risciacquare infine abbondantemente con acqua pulita.

Dubbi sul trattamento migliore per la tua superficie? Richiedi gratuitamente la nostra assistenza tecnica qui

Tags: DeterdekFILACLEANERFILAPS87lavaggio cementineLavaggio Dopo Posa PavimentiLavaggio dopo posa superficilavaggio greslavaggio inizialelavaggio marmoprodotti Fila

64 risposte a “Come effettuare un lavaggio dopo posa coi prodotti FILA”

  1. Salve.
    A seguito della posa del gres porcellanato effetto legno di Marazzi (woodplace) e strucco epossidico (fugalite bio parquet) le fughe sono coperte di polvere e con il lavaggio attraverso prodotti di supermercato come lysoform rimangono aloni bianchi su tutto il pavimenti.
    Come posso utilizzare i vostri prodotti?
    Grazie, saluti

    1. Buongiorno Silvia,
      sai se è mai stata fatta una pulizia dopo la posa del pavimento con un detergente specifico per la rimozione dei residui epossidici? Credo infatti che potrebbe essere opportuno un lavaggio con FILACR10. Per la manutenzione quotidiana poi ti consiglio un detergente neutro senza residuo come FILACLEANER. Resto a disposizione per qualsiasi ulteriore consiglio.
      Saluti
      Laura

      1. Grazie per la risposta.
        Proverò ad informarmi se è stata eseguita la rimozione dei residui epossidici; le fughe che appena posate erano marroni (come il gres) successivamente a causa di lavori di cartongesso sono diventate quasi bianche soprattutto nel punti dove si cammina di più; il pavimento risulta di difficile pulizia, bastano scarpe sporche di polvere oppure polvere di cartongesso per far comparire aloni bianchi difficili da mandare via (il pavimento è colore marrone scuro).

        Grazie.

        1. Purtroppo i residui di cartongesso sono piuttosto tenaci da rimuovere, ti consiglio durante la pulizia con FILACR10 di insistere bene con una spugnetta abrasiva.

          Saluti

          1. In alcune zone ci sono macchine di colla da parquet, mi suggerisce anche la pulizia con Deterdek? In caso affermativo, prima o dopo Filacr10?

            Grazie.

          2. FILACR10 dovrebbe agire anche sulla colla da parquet. Eventualmente può chiedere uno specifico prodotto al rivenditore dove ha acquistato il parquet. Deterdek, infatti, non agisce su quel tipo di collante.

  2. Salve
    Vi avevo già scritto però ad oggi non ho risolto il mio problema.
    Mi hanno posato un gres porcellanato opaco e ad oggi a distanza di 2 anni e sempre opaco addirittura rimangono le impronte delle scarpe. Ho usato per ben 3 volte il deterdek acido e lo sgrassante per la pulizia ma non ho risolto (ribadisco) a distanza di 2 anni il problema.
    Da cosa può dipendere? Mi riuscite ad aiutare sto impazzendo
    Maria

    1. Buongiorno Maria
      Se la marcata sensibilità del materiale non viene risolta tramite corrette procedure di pulizia, si può valutare un eventuale trattamento con il protettivo antisporco FILASTOP DIRT. Dato il caso e l’attenzione richiesta per la corretta applicazione del prodotto, ti suggeriscoo un test preventivo a parte per poter apprezzare l’effetto del trattamento. Eventualmente siamo a tua disposzione per fornirti il nominativo di un trattatore di fiducia che possa visionare il pavimento e valutare la migliore procedura di intervento.
      In questo caso ti chiediamo di mandare una mail a assistenzatecnica@filasolutions.com indicandoci la tua zona di residenza e la metratura indicativa del pavimento.
      Sempre a tua disposizione.
      Saluti
      Laura

  3. Salve! Avendo anche io lo stesso problema delle altre persone, ovvero ho un pavimento Marazzi effetto cemento e nonostante i continui lavaggi non esce mai pulito! Resta sempre una patina sopra e quindi vorrei dalle dove posso acquistare questo prodotto e
    il costo gentilmente!

  4. Buongiorno,

    ho montato un pavimento gres porcellanato, marca musis modello shine colore moka.
    Purtroppo sullo stesso compaiono, in controluce, degli aloni bruttissimi
    Riusciro’ a risolvere il problema?
    Mi consigliate un prodotto?

    Grazie mille

    1. Buongiorno Marco, gli aloni che presenta il tuo pavimento sono molto probabilmente dovuti alla mancanza di un buon lavaggio dopo posa della superficie. Ti consiglio quindi di lavare il pavimento con il detergente acido DETERDEK diluito 1:5 (effettuando comunque sempre un test preliminare in una piccola porzione di superficie) seguendo le istruzioni indicate in etichetta. Il lavaggio dovrebbe risolvere definitivamente il problema, ma se dovessi riscontrare altre difficoltà puoi sempre scriverci qui o mandare una mail ad assistenzatecnica@filasolutions.com. Ti auguro buona giornata!

    Commenta

    Letta l'informativa sul trattamento dei dati:
    • alle attività di marketing

    • alle attività di profilazione

    Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.