app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file
Come fare

Come pulire il cotto da ogni tipo di macchia grazie ai prodotti Fila

Oggi parliamo di pulizia del cotto grazie ad alcuni prodotti Fila particolarmente indicati per questa superficie.

Vi sono alcune tipologie di macchie che richiedono un trattamento di pulizia con prodotti specifici, ecco quindi alcuni consigli su come pulire il cotto in caso di:

1. Macchie di cera di candela
Strofinare il pavimento con una spugna abrasiva verde imbevuta di FILASOLV puro e successivamente rimuovere i residui di cera con della carta assorbente. Se il pavimento in cotto è interno applicate nuovamente il prodotto di finitura dopo la pulizia.

2. Sbiancamento sotto un vaso
Nel caso di sbiancamento dovuto ai residui calcarei dell’acqua, lavate la zona interessata con DETERDEK.
Nel caso invece di sbiancamento dovuto all’umidità, decerate le mattonelle interessate con FILAPS87 e FILASOLV insistendo con una spugna abrasiva e assorbendo il residuo con carta assorbente o stracci asciutti. In entrambi i casi, se si tratta di pavimenti interni, ripassate con la cera.

Pulizia Cotto3. Pavimento esterno annerito a causa di pneumatici
Lavate energicamente il pavimento esterno con FILAPS87 servendovi di uno spazzolone rigido o di una monospazzola munita di disco verde e risciacquate poi con acqua.

4. Macchie di olio freddo
Nel caso riusciate ad intervenire entro poche ore è sufficiente assorbire l’olio con carta assorbente per poi lavare il pavimento con FILAPS87: non rimarrà nessun alone.
Nel caso invece in cui, essendo intervenuti dopo un tempo maggiore, sia rimasto un alone sul pavimento, spruzzate FILANOSPOT direttamente sulla zona interessata, lasciate asciugare il prodotto per alcuni minuti e poi rimuovete la polvere bianca che si sarà formata con una spazzola. Passate poi uno straccio umido e, una volta asciutto, ripassate la cera di finitura.

Pulizia Pavimenti Cotto5. Segni neri causati dai tacchi delle scarpe
Intervenire con FILACLEANER puro strofinando con una spugna abrasiva umida. Risciacquare poi la superficie e applicare di nuovo la cera protettiva.

6. Macchie di alcool, ammoniaca o candeggina
Intervenire con FILAPS87 decerando l’intera zona interessata e risciacquare poi con acqua. Applicare infine una mano di cera pura.

 

Per scoprire tutti i prodotti Fila per la pulizia del cotto clicca qui!

 

Tags: come pulire il cottopulizia cottopulizia pavimenti cotto

44 risposte a “Come pulire il cotto da ogni tipo di macchia grazie ai prodotti Fila”

  1. salve, io ho un pavimento in cui ho difficoltà a capire se è un cotto o un gres effetto cotto, purtroppo il vecchio proprietario è deceduto e gli eredi da cui ho acquistato non sanno dirmelo, per non acquistare dei prodotti che non mi servono, potrei chiedere se gentilmente avete dei campioncini per vedere se riesco a risolvere il problema?
    Sul pavimento per errore mi è caduta una goccia di acido muriatico, che ho subito sciacquato con acqua ed un mocio, però si è formato un alone biancastro. l’alone in realtà era già presente parzialmente sia nel bagno al piano terra ma in modo molto lieve che nel bagno della tavernetta, in cui è pieno di aloni e ci sono problemi di salnitro nella parete, quindi ho il dubbio se il problema è salnitro o l’acido che probabilmente avrà usato la precedente proprietaria. quindi vorrei dei campioncini se fosse possibile per provare su una piastrella e capire di quali prodotti ho necessità e se è recuperabile opterei per i trattamenti per cotto nell’indecisione. grazie, e scusate il disturbo. nel caso fosse possibile, fornirò volentieri un indirizzo di spedizione.

  2. Buon giorno,vorrei sapere quale vostro prodotto potrei usare per pulire il mio pavimento in cotto Montecchi da macchie dovute a un principio di incendio,è bruciato sul pavimento della carta.grazie

    1. Buongiorno Raffaella,
      consigliamo un lavaggio con SALVATERRAZZA FASE ZERO.
      Diluire 1:5, stendere e lasciare agire 2-3 minuti.Intervenire con spazzolone, monospazzola o spugna abrasiva.Raccogliere la soluzione con aspiraliquidi o straccio e risciacquare accuratamente con acqua.Per una pulizia più energica diluire 1:3.

      Se un lavaggio non fosse sufficiente si consiglia di eseguire anche un secondo lavaggio. Per sporco persistente sarà essenziale l’utilizzo di una monospazzola con disco verde o marrone.

      Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

      Cordiali saluti,
      Chiara

  3. Ho appena ristrutturato casa, ho messo una parte di cotto , il resto del pavimento della zona giorno è cotto messo una ventina di anni fa. Quello nuovo è più lucido. Vorrei uniformarlo e trattarlo per farlo essere meno delicato . Che prodotto posso usare? Ho già usato acido tamponato per togliere i residui di cantiere, anche se a pavimento asciutto ancora si nota.
    Inoltre ho parte del giardino in porfido, come lo lavo ?

    1. Gentile Emma,

      grazie per aver contattato il nostro Dipartimento di Assistenza Tecnica.

      In merito alla sua richiesta qui sotto riportata, avremmo bisogno di avere più informazioni per poterLa cosigliare al meglio.

      La invitiamo pertanto a contattarci allo 049-9467300.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *