app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file
Come fareProdotti

Esalta la bellezza della pietra con un trattamento effetto bagnato – FILAPT10 e FILAWET

Quanto sono belle le pietre quando vengono bagnate dall’acqua ed ogni sfumatura di colore viene ravvivata e brilla alla luce del sole? Ottenere questo piacevole effetto bagnato e mantenerlo a lungo nel tempo è possibile ed anche molto semplice, vediamo assieme come fare.

FILA, nella sua ampia gamma di trattamenti, propone due soluzioni ideali per proteggere dalle macchie le pietre naturali donando allo stesso tempo un bellissimo effetto bagnato: il protettivo a base acqua FILAPT10 e l’alternativa a base solvente FILAWET.

 

FILAPT10: PROTETTIVO ANTIMACCHIA ECOLOGICO AD EFFETTO BAGNATO

Ideale in prossimità di barbecue o vialetti dove sostano le automobili, il protettivo a base acqua con azione antimacchia e ravvivante ad effetto bagnato FILAPT10 ravviva le superfici in cotto, pietre e agglomerati non lucidi e le rende estremamente resistenti al traffico, facilitando la successiva pulizia della superficie trattata, grazie alla sua formula idro-oleorepellente.

Come si applica?

1) agita il prodotto prima di stenderlo (puro o diluito 1:10 secondo indicazioni riportate in scheda tecnica) su una superficie asciutta e pulita, utilizzando un vello, un rullo o una pennellessa e ricordati di impregnare bene anche le fughe.
2) dopo 3 ore passa una seconda mano di FILAPT10 sull’intera area seguendo sempre la stessa modalità. Attendi almeno 12 ore prima calpestare la superficie.

I vantaggi di FILAPT10

  • È a base acqua: trattamento più ecologico e tempi di lavoro drasticamente abbattuti perché può essere applicato anche su superfici con umidità residua, dopo pochi giorni dal lavaggio iniziale.
  • Ha un’elevata resistenza al traffico leggero e pesante.
  • E’ resistente alle intemperie.
  • Facilita la successiva pulizia della superficie trattata.
  • E’ un prodotto a bassissime emissioni di COV: Certificato da GEV e marcato da EC1PLUS contribuisce al raggiungimento di crediti per il LEED.

FILAWET: PROTETTIVO CONSOLIDANTE AD EFFETTO BAGNATO

Se, oltre a ravvivare la colorazione della pietra, desideri avere anche un’azione consolidante sul materiale, puoi applicare FILAWET. E’ ideale per superfici in pietra naturale, marmo, granito, pietre locali, travertino con finitura grezza (burattata, fiammata, a spacco…). Protegge il materiale da acqua e olio e nello stesso tempo ne consolida la struttura.

Come si applica?
1) A superficie asciutta e pulita, applica con un pennello una mano di FILAWET in modo uniforme e continuo.
2) Aspetta 24 ore e ripeti l’operazione (materiali molto assorbenti possono necessitare anche di una terza mano per raggiungere l’effetto bagnato desiderato). Attendi almeno 24 ore prima calpestare la superficie.

I vantaggi di FILAWET

  •  Dà un piacevole effetto bagnato, proteggendo dalle macchie e consolidando il materiale.
  • Impartisce un effetto bagnato graduabile col numero di mani applicate.
  • Non ingiallisce in alcuna condizione ambientale e di invecchiamento.
  • Non si scrosta.

Tags: effetto bagnatoeffetto ravvivanteFILAPT10FILAWETpietra naturaleTrattamento Pietra NaturaleTrattamento Superfici

42 risposte a “Esalta la bellezza della pietra con un trattamento effetto bagnato – FILAPT10 e FILAWET”

  1. Buongiorno, posso passare su cotto esterno esposto a pioggia, freddo e sole, trattato con olio di lino crudo, la vostra cera in modo da proteggerlo e pulirlo più facilmente? oppure altri consigli? grazie, cordiali saluti, Patrizia

    1. Buongiorno Patrizia, la nostra assistenza tecnica si è messa in contatto con te via mail per aiutarti a trovare il miglior trattamento per risolvere il problema.
      Saluti
      Laura

  2. Buongiorno, ho un patio con pavimento in cotto commerciale vecchio di 30 anni, lo abbiamo allungato sempre con cotto commerciale, la parte nuova chiaramente ha colore diverso, lo abbiamo trattato con olio di lino crudo come anche la parte vecchia, (i colori non si sono uniformati: la parte nuova è più chiara) ora pensavamo di passarci la cera per isolarlo ancora meglio e proteggerlo da macchie, calcolando che anche se sotto una tettoia è esposto anche a pioggia e sole. può andare bene il vostro prodotto FILA BASE ACQUA TRATTAMENTO DI FINITURA? Grazie

    1. Buongiorno Patrizia, la nostra assistenza tecnica si è messa in contatto con te via mail per aiutarti a trovare il miglior trattamento per risolvere il problema.
      Saluti
      Laura

  3. Buongiorno, voglio trattare il pavimento esterno ( portici e marciapiedi) fatti di palladiana. Vorrei usare il trattamento effetto bagnato, già dato parecchi anni fa dal posatore. I pezzetti di marmo dei marciapiedi sono molto opachi e necessitano di essere, forse, puliti precedentemente con qualche prodotto ( qualche macchia di ruggine causa impianto d’irrigazione, calcare sotto i vasi,…). La palladiana sotto i porticati è decisamente molto più bella. Cosa mi consigliate? Grazie

    1. Buongiorno Pasquina,
      consigliamo di procedere come segue:

      1- Iniziare con un lavaggio generale della superficie con FASE ZERO, detergente concentrato che rimuove lo sporco più tenace. Essendo questo materiale sensibile agli acidi, sarà importante non utilizzare alcun acido che potrebbe intaccare irrimediabilmente la superficie.
      La rimozione del calcare dovrà avvenire durante il lavaggio con FASE ZERO insistendo sulle zone coinvolte dalla problematica utilizzando un pad più abrasivo.

      2- Proseguire con lo smacchiamento delle zone intaccate dalla ruggine con NORUST, rimotore specifico contro le macchie di ruggine.

      3- Dopo 3-5 giorni, a superficie perfettamente pulita ed asciutta consigliamo l’applicazione del protettivo antimacchia (idro-oleorepellente) e tonalizzante STONEPLUS che ridonerà colore all’agglomerato.

      Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

      Cordiali Saluti,
      Chiara

  4. Salve ho usato fila pt 10 base acqua e fila wet base solvente su 2 mq divisi in due di marmo carrara burattato grezzo… Il risultato in entrambe le applicazioni è buono al momento dell’ utilizzo dei prodotti, ma una volta asciugati, il marmo torna al suo aspetto naturale. Sapete dirmi qualcosa a riguardo o se si può aggiungere qualche additivo oleoso?

  5. Salve, per pulire parte del vano scale (1mq) hanno usato il detersivo pavimenti non diluito, risultato una bel alone opaco che non se ne và. Cosa consigliate di fare? grazie

    1. Buongiorno Enrico, la nostra assistenza tecnica si è messa in contatto con te via mail per aiutarti a trovare il miglior trattamento per risolvere il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *