app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file
Come fare

Come ripristinare il trattamento a cera sul pavimento in cotto

taverna-cottoQualche giorno fa un amico mi ha chiesto un consiglio su come ripristinare il pavimento in cotto della sua taverna. Aveva da poco effettuato dei lavori di ristrutturazione, togliendo un vecchio caminetto, e non sapeva come fare per eliminare la differenza di tonalità tra la parte di superficie ora scoperta ed il resto del pavimento. Voglio condividere con voi quanto gli ho consigliato di fare.

Prima di tutto è importante capire se il pavimento in cotto è trattato e, se si, con quale tipo di cera: liquida o in pasta? Se la superficie è cerata, infatti, occorre effettuare un buon lavaggio decerante e sgrassante su tutto il pavimento, anche nella zona dov’è stato rimosso il caminetto, così da uniformare la superficie.Se il pavimento è trattato con una cera in pasta, il prodotto giusto da utilizzare è FILASOLV, un solvente decerante specifico per rimuovere i trattamenti tradizionali di cere al solvente dai pavimenti in cotto, marmo e legno. Il prodotto è utile anche per uniformare i pavimenti che, a causa di una scorretta o eccessiva applicazione di cere in pasta, presentano opacità o striature.

Basta impregnare per bene uno straccio di FILASOLV e pulire la superficie avendo cura di non ridistribuire i residui di cera. Nei casi più tenaci versare FILASOLV direttamente sulla superficie, distribuirlo e lasciarlo agire per qualche minuto e intervenire energicamente con uno spazzolone (o monospazzola). E’ importante intervenire sempre su piccole zone e raccogliere poi lo sporco disciolto con uno straccio.

Nel caso, invece, di trattamento con cera liquida, il decerante da utilizzare è FILAPS87, detergente sgrassante smacchiatore per cotto, gres porcellanato, marmo, pietre non lucidate e cemento.

Diluire un litro di FILAPS87 in 5 litri d’acqua, stendere e lasciare agire per 10 minuti. Intervenire poi con uno spazzolone o monospazzola. Raccogliere poi il liquido con uno straccio o aspiraliquidi, infine risciaquare bene la superficie.

A questo punto, dopo aver ben decerato il pavimento, è possibile ripristinare il trattamento protettivo applicando una cera. Ancora una volta, la scelta può essere effettuata tra una cera liquida o in pasta.

Per il trattamento con cera liquida, applicare prima di tutto una mano di FILAJET, un protettivo antisporco per cotto, pietra naturale, gres porcellanato, ceramica smaltata che crea una pellicola protettiva contro l’usura del passaggio e l’accumulo delloNATURWAX-003 sporco. Completare quindi il trattamento con una cera liquida a scelta in base all’effetto desiderato: FILAMATT effetto naturale, FILASATIN effetto satinato, FILACLASSIC o FILALONG LIFE effetto lucido.

Per il trattamento con cera in pasta, applicare FILANATURWAX pura utilizzando una normale spugna da bagno sintetica, oppure pennellessa e straccio. Una volta asciutta, lucidare con straccio di lana o lucidatrice. Completare quindi il trattamento con una cera liquida a scelta tra quelle sopra indicate: FILAMATT, FILASATIN, FILACLASSIC o FILALONG LIFE.

 

Tags: cera in pastacera liquidadecerareFILACLASSICFILALONG LIFEFILAMATTFILANATURWAXFILAPS87FILASATINFILASOLVpavimento in cottoprotezionepuliziaripristinotrattamentoTrattamento Superfici

45 risposte a “Come ripristinare il trattamento a cera sul pavimento in cotto”

  1. Buongiorno.
    Avrei bisogno di un vostro consiglio sulle operazioni da seguire per ripristinare alcune macchie su un pavimento in cotto interno trattato con finitura idrorepellente semi lucida.
    I probelmi sono due:
    – in un punto ho lasciato cadere alcune gocce di solvente nitro sul pavimento che è diventato subito opaco.
    – in un altro punto, invece, ho alcuni affioramenti biancastri provenienti da sotto il pavimento in quanto si era verificata una piccola infilatrazione di acqua. In corrispondenza di questi affioramenti biancastri ho anche un parziale inscurimento del cotto.
    Ringrazio e saluto cordialmente

    1. Salve Pietro, per poterLa consigliare correttamente avremmo bisogno di conoscere nel dettaglio quali prodotti sono stati utilizzati (marca, nome, base acqua o base solvente) per la protezione idrorepellente semilucida e se il Suo cotto è stato poi anche trattato con delle cere all’acqua o in pasta.

      Inoltre qualche foto ci aiuterebbe a contestualizzare meglio le problematiche. Può inviare tutto all’assistenza tecnica FILA technicalassistance@filasolutions.com

  2. Buonasera,
    nella casetta al mare ho un pavimento in cotto toscano piuttosto rovinato. Ha una quarantina di anni ed è stato periodicamente trattato solo con olio di lino crudo ma lavato con prodotti non specifici. Quali prodotti e con quali modalità potete consigliarmi?
    Grazie

    1. In merito alla Sua richiesta di ripristino della Sua pavimentazione in cotto Le proporremmo quanto segue:

      1) RIMOZIONE del TRATTAMENTO con OLIO DI LINO CRUDO
      La invitiamo a rimuovere il trattamento con olio di lino con FILASOLV  o  FILAMAX ;

      2) PULIZIA STRAORDINARIA
      Consigliamo comunque successivamente una pulizia straordinaria con FILAPS87 (diluito 1:10) per sgrassare a fondo e successivamente con DETERDEK (diluito 1:5 – 1:10) per andare a rimuovere eventuali vecchi residui.

      3) PROTEZIONE ANTIMACCHIA + FINITURA
      Come protettivi idro-oleorepellenti possiamo consigliare il FILAW68 (a base acqua) o il FILAFOB (a base solvente) entrambi con effetto naturale.

      4) FINITURA CON CERA ALL’ACQUA (possibile solo nel caso di pavimentazione interna)

      A completamento del trattamento antimacchia consigliamo di applicare una cera di finitura a seconda dell’effetto desiderato: con FILAMATT per avere un effetto naturale, con FILASATIN per un effetto satinato o con FILACLASSIC, ecocera, o FILALONGLIFE, cera metallizzata, per ottenere un effetto lucido.

       

      5) PULIZIA ORDINARIA

      Una volta pulito e trattato, sarà possibile eseguire l’ordinaria manutenzione sul pavimento con il detergente neutro senza residuo FILACLEANER (Diluito 1:200 – 25 ml in 5 litri d’acqua- senza risciacquo. Nel caso di pavimentazione cerata utilizzare uno straccio ben strizzato).



      NOTA BENE: Cliccando sul nome del prodotto sopra indicato, accederà alla pagina del prodotto stesso. La invitiamo a leggerla con attenzione. Lì troverà tutte le indicazioni relative all’utilizzo del prodotto, la scheda tecnica e di sicurezza, al fine di effettuare correttamente il trattamento ed ottenere il risultato ottimale.


      Per trovare il rivenditore più vicino a Lei, clicchi su https://www.filasolutions.com/ita/rivenditori

  3. Buongiorno.

    Io ho recentemente acquistato una casa con pavimento in cotto antico di recupero.

    Dopo aver eseguito 5 passaggi con monospazzola e acido tamponato, la schiuma sul pavimento non era più marrone ma bianca e ho quindi ritenuto pulito il pavimento.

    Dopo aver lasciato asciugare il pavimento l’ho cerato con due passaggi di cera long life (quindi ai metalli, lucida).

    Purtroppo il pavimento non ha assorbito in modo uniforme la cera:
    in alcune zone il pavimento presenta zone bianche (sembra cera in eccesso) mentre in altri punti la cera sembra non essere stata assorbita.

    Ho provato su alcune piastrelle a strofinare con una spugna per piatti leggermente ruvida bagnata con acqua e ho notato la piastrella prima opaca, schiarirsi e, tornare come le altre.

    Come posso risolvere senza ripetere da capo il trattamento con la monospazzola?

    Va bene continuare come sto facendo?

    Grazie mille.

    1. Dalla tua descrizione si evince che sicuramente il problema è dovuto ad un eccesso di cera.

      Per velocizzare il ripristino delle zone con questa problematica possiamo consigliare una deceratura con un lavaggio con FILAPS87 diluito 1:5, seguendo le istruzioni riportate in etichetta e di riapplicare sucessivamente la cera.

      Per trovare il rivenditore più vicino a te, clicca su https://www.filasolutions.com/ita/rivenditori

  4. Salve, risiedo a Vicenza; è da diversi mesi che non riesco più a trovare nei negozi il prodotto Fila cera liquida per cotto. Dire che sono molto contrariata per questo inconveniente è usare un eufemismo, basti pensare che sono 25 anni che uso questo prodotto e non trovarlo più è molto seccante; anche perché mi manca soprattutto la sua profumazione (divina) oltre alla resa naturalmente. Mi rivolgo a Voi, con questo commento, perché non so quale cera scegliere (non vorrei sbagliare) e innanzitutto sto cercando la cera con la stessa profumazione (molto importante) che mi ha accompagnato negli ultimi venticinque anni.
    Ringraziando per l’attenzione, saluto.

    1. Salve Marina,
      siamo onorati nell’apprendere che da 25 anni scegli FILA.

      Ti chiederei, cortesemente, di indicarci il nome esatto del prodotto che, però, da una prima analisi, sembrerebbe essere la storica cera FILA Cotto che attualmente puoi trovare commercializzata su due linee diverse di prodotto della linea professional, come FILASATIN (stesso effetto, resa e profumazione) presso Leroy Merlin di Torre di Quartesolo.

      Davide

      1. Ringrazio per la tempestiva risposta e doppio grazie per l’indicazione. Appropriata la parola “storica” per questo prodotto senza euguali. In mio possesso etichetta con la seguente dicitura: Cera per Cotto Fila liquida. Spero solo di poter trovare in FilaSatin lo stesso prodotto che ho usato per 5 lustri.
        Di nuovo grazie.
        Marina

  5. Buongiorno ho urgente bisogno di un vostro consiglio. Mi è stato lavato il pavimento in cotto con l’acido tamponato, versato direttamente sul pavimento. Mi è rimasto a chiazze, vorrei un consiglio come ripristinarlo. Da premettere che è un cotto non trattato in precedenza grazie.

    1. Salve Concetta,
      Secondo la tua descrizione parrebbe che il prodotto non sia stato distribuito e lavorato uniformemente sulla pavimentazione.
      Consigliamo quindi di rieffettuare un lavaggio con DETERDEK seguendo le seguenti istruzioni:
      1. Utilizzare DETERDEK diluito in proporzione 1:5 o 1:3 (1 litro di prodotto in 5 o 3 litri d’acqua);
      2. Stendere la soluzione sull’area da pulire;
      3. Lasciare agire per 3-5 minuti;
      4. Intervenire energicamente con lo spazzolone lavorando la superficie in maniera uniforme (senza straccio sotto) o pad abrasivo tipo scotch brite verde;
      5. Risciacquare con cura.
      Rimaniamo volentieri a disposizione per ulteriori chiarimenti.
      Saluti,
      Chiara

    Commenta

    Letta l'informativa sul trattamento dei dati:
    • alle attività di marketing

    • alle attività di profilazione

    Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.